Amici?

imageIncontro un amico d’infanzia. Non ci vediamo quasi più, ma gli voglio bene da sempre. Mi presenta la sua compagna e le dice che ci conosciamo da quando siamo nati. Usa una cortesia formale, fredda.

Abbiamo davvero una percezione diversa delle distanze che si creano tra le persone. Crediamo che il tempo non possa scalfirci, coltiviamo romanticamente sentimenti che ci sembrano eterni e all’improvviso percepiamo che per qualcuno siamo diventati degli estranei.

Respiro. Incasso. Lascio andare.

2 pensieri riguardo “Amici?

  1. E se fosse che ,considerare i nostri amici di infanzia come amici per sempre,sia, in realtà, un nostro intimo desiderio di vivere in una eterna infanzia/adolescenza? ( vale per me, tu sei una giovane donna, io un vecchio un po’ bavoso…..)

    1. Caro Roberto, un po’ hai ragione, ma la freddezza era fuori posto. Pazienza, comunque, dopotutto siamo solo le tessere di un puzzle, la cui immagine non è mai definitiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.